Come andare d’accordo in coppia

Sei spunti per migliorare la vita di coppia e ritrovarsi col partner


La relazione col proprio partner può essere una grande fonte di serenità e sicurezza nella vita di ciascuno di noi.
Nonostante ciò, non è così semplice sentirsi sempre in armonia all’interno della coppia. È comprensibile che in certi momenti i partner possano trovarsi a disagio l’uno con l’altro. Qualche momento di tensione col partner è normale. Il problema si pone quando questo disagio comincia ad essere prolungato e apparentemente senza soluzione. Da un lato ci si sente frustrati, ma, dall’altro lato, sembra molto difficile cambiare le cose in modo da ripristinare il benessere della coppia.
Riporto di seguito alcuni accorgimenti fondamentali che ti permetteranno di andare d’accordo col tuo partner, rendendo la tua relazione più stabile e soddisfacente.

Per semplicità di scrittura, mi rivolgo a un’ipotetica lei nei confronti di un lui, ma tale articolo si rivolge a chiunque, a prescindere dal genere di chi legge e della sua dolce metà.

1- Ascoltati.
Prima di chiederti se piaci all’altro, chiediti se lui piace a te. Cerca di capire come ti senti con lui, cosa provi per lui, se sei felice con lui, perchè ti piace proprio lui.
Questo taglia la testa al toro: a volte ci preoccupiamo tanto di piacere all’altro, ma ci dimentichiamo di ascoltare noi stessi e di chiederci se l’altro è davvero la persona giusta per noi.

2- Guarda l’altro.
Metti da parte le tue aspettative: non guardare l’altro per le conferme o disconferme che ti dà. Non stare a guardare se l’altro risponde o meno alle tue aspettative.
Piuttosto, cerca di capire com’è fatto l’altro, e prendine atto. Da terapeuta, credo nelle potenzialità di cambiamento di ogni persona. Nonostante ciò, in un rapporto di coppia penso sia molto importante che ognuno riesca a riconoscere il modo in cui è fatto l’altro, a vedere l’altro per la persona che è. Questo farà del bene sia a te, che a lui.
Farà del bene a te, perché non ti sentirai delusa tutte le volte che l’altro non farà quello quello che vorresti tu.
Farà del bene a lui, perché si sentirà visto, riconosciuto, accettato per la persona che è. Si sentirà più incoraggiato ad essere se stesso, ad esprimere la sua vera natura. Sentirsi liberi di essere se stessi col proprio partner rinsalda la relazione.

3- Aiuta l’altro a comprenderti.
In coppia è fondamentale potersi permettere di aprirsi con l’altro. Condividi con lui il tuo mondo interiore. Rendilo partecipe dei tuoi pensieri e delle tue emozioni. Raccontagli quello che pensi e quello che provi.
Questo farà del bene sia a te che all’altro. Lui si sentirà più a suo agio nella relazione perché avrà più strumenti per comprenderti, per tenere conto di come sei fatta, sintonizzandosi con te. Tu, dal canto tuo, ti sentirai più compresa e accolta.

4- Comprendi l’altro.
Per una relazione di coppia serena è importante essere in grado di accettare che l’altro possa avere un punto di vista diverso dal tuo. Di conseguenza, è fondamentale essere in grado mettersi nei panni dell’altro, sforzandosi di comprendere la sua prospettiva.
Comprendere il punto di vista dell’altro, farà bene all’altro, ma, in primo luogo, farà bene a te stessa. Se riuscirai a metterti nei panni del tuo partner, avrai degli strumenti in più che ti permetteranno di sintonizzarti con lui: avrai una cartina geografica che ti permetterà di muoverti più consapevolmente nella relazione.
Inoltre, se riuscirai a metterti nei panni dell’altro, ti sentirai meno ferita da certi suoi comportamenti: è più facile schivare delle frecce se sai da dove provengono.

5- Non avanzare pretese sull’altro.
Se un comportamento dell’altro ti fa stare male, non dirgli cosa dovrebbe fare per farti stare meglio. Limitati a raccontargli cosa provi e come ti senti in quella situazione. In questo modo, per lui sarà molto più semplice tenere conto di come ti senti e agire di conseguenza, perché non si sentirà pressato dalle tue richieste.
Se invece avanzi delle pretese, il rischio è che l’altro si senta oppresso e provi disagio. Per questo, potrebbe scegliere di percorrere ancora più ostinatamente la sua precedente linea d’azione, oppure potrebbe mettere in secondo piano se stesso per accondiscendere alla tua richiesta, rinunciando ad essere autentico.

6- Cerca di capire qual è il tuo ruolo nel comportamento dell’altro.
Se qualcosa non va nella relazione, non incolpare l’altro.
Se un comportamento dell’altro ti fa stare male, chiediti in che modo puoi aver favorito quel comportamento.
Infatti, la relazione è una co-responsabilità: ciascuno dei due partner contribuisce in egual misura alla relazione, con il suo 50% di responsabilità. La coppia è come un processo che viene co-costruito da entrambi i membri, in una coordinazione reciproca. Ogni coppia trova il proprio incastro, per cui ciascuno dei due partner regge il gioco all’altro, permettendogli di agire in un determinato modo.
Se ti sembra che il tuo comportamento in qualche modo favorisca qualche comportamento dell’altro che ti fa star male, chiediti cosa puoi fare di diverso per facilitare un comportamento nuovo in lui. A volte, per cambiare l’altro, dobbiamo prima cambiare noi stessi.

Non è così facile e immediato seguire questi suggerimenti, se non sei già abituata a farlo.
Una psicoterapia individuale o una psicoterapia di coppia ti può aiutare a facilitare questi processi, che spesso non siamo abituati a sperimentare quotidianamente. Un terapeuta infatti, può “perturbare” te o la coppia di cui fai parte, permettendoti di acquisire nuovi strumenti e nuove consapevolezze, arrivando a cambiare le cose.

Articoli recenti

Categorie

PRENDI UN APPUNTAMENTO